Un Mondo Migliore per l’Umanità !

Pubblicato in NWO, Video | Lascia un commento

Parla il Giudice Luciano Barra Caracciolo !

La truffa del nostro sistema monetario è stata così ben congegnata dai banchieri usurai che la mente umana non è in grado di percepirla come tale e, per questo motivo, il popolo è destinato a subirla passivamente e senza potersi difendere.
Con l’inganno secolare del denaro creato dal nulla e prestato con l’interesse ai popoli, i banchieri hanno costruito il loro micidiale impero finanziario e tutt’ora, con l’uso spregiudicato della moneta-debito, dominano il mondo economico e 
le masse inconsapevoli.
L’ umanità non potrà mai liberarsi dalla schiavitù del debito finché non sarà in grado di capire e di riappropriarsi del meccanismo dell’emissione monetaria che è stata sottratta ai Popoli e agli Stati democratici dai tiranni della massoneria finanziaria mondiale con la forza o con l’inganno.
Non sarà facile liberarsi dalle catene di questa brutale 
DITTATURA monetaria ma è ancora un traguardo raggiungibile, basta volerlo.
Il Popolo unito può TUTTO !
La nostra Costituzione afferma chiaramente che la proprietà della moneta appartiene al Popolo e non al sistema bancario privato che, nonostante l’immagine di “istituzione pubblica” che trasmette ai cittadini, è invece una associazione a delinquere dedita alla pratica dell’usura e allo sfruttamento delle masse quasi completamente all’oscuro della grande truffa monetaria. Il Popolo è ormai privato di ogni difesa istituzionale e politica, anche dal tradimento dell’intera classe dirigente, supinamente asservita al potere finanziario illegale e anticostituzionale.
Allora è arrivato il momento che il Popolo si ribelli agli usurpatori e riconquisti, a qualunque costo, la sua legittima Sovranità politica e monetaria!
E’ una questione di “sopravvivenza” per noi e per le future generazioni che avranno il diritto di maledirci se non combatteremo per loro questa battaglia di Giustizia e Libertà.

Lucio Sanna

 

 

Pubblicato in Denunce, Luciano Barra Caracciolo | Lascia un commento

LA MONETA E’ LA STRUTTURA PORTANTE DELL’ECONOMIA

di Lucio Sanna

VIDEO: LA MONETA E’ LA STRUTTURA PORTANTE DELL’ECONOMIA

La maggior parte delle persone pensa che il denaro sia emesso dal governo o dalla zecca dello Stato ma le cose non stanno assolutamente così.
La creazione e l’emissione della moneta è stata affidata dallo Stato al sistema bancario e quindi è gestito da un ristretto gruppo di banchieri privati che, in perfetta sintonia con la classe politica corrotta e, attraverso vari sotterfugi istituzionali, è riuscito ad ingannare il Popolo e ad assumere il totale controllo sull’emissione della moneta, divenendo di fatto proprietario e gestore di tutto il denaro in circolazione e trasformando il Popolo da Sovrano in eterno “debitore” e perciò schiavo di questo sistema fondato sulla truffa del Signoraggio banacario.
In realtà, secondo la nostra Costituzione è lo Stato, come emanazione politica della volontà Popolare, a dover esercitare la sovranità monetaria e non il sistema bancario privato! Allora non si capisce perché lo Stato ha consentito alla Banca Centrale, controllata da privati, di esercitare in sua vece il potere sovrano di creare moneta e gestire il credito, infatti la conseguenza è che le banche hanno acquisito il monopolio sull’emissione della moneta e, attraverso la gestione “privatistica” del credito e il controllo del debito pubblico, determinano e condizionano il sistema monetario e quindi il destino economico del nostro paese. Per quanto morbida e poco percepita essa possa risultare alla gente comune, quella che subiamo è una feroce “dittatura bancaria” e, a questo punto, il minimo che si possa fare è denunciare con forza a tutta l’opinione pubblica questa grande truffa della “privatizzazione della nostra moneta” operata dai banchieri usurai.
Questa soffocante dittatura della mafio/massoneria finanziaria si regge sul furto e la truffa del Signoraggio bancario, che poi è in sostanza la vera causa del nostro debito pubblico e della montagna di interessi che i cittadini pagano su questo debito inestinguibile.
La “proprietà privata della moneta-debito” è stata imposta al Popolo con la forza e l’inganno dalla finta democrazia parlamentare.
Il disastro del nostro sistema monetario e creditizio va affrontato e risolto una volta per tutte, togliendo alle banche il monopolio sull’emissione della moneta e la gestione privatistica del credito e soprattutto restituendo allo Stato e quindi al Popolo la sua legittima Sovranità monetaria.

Lucio Sanna

Pubblicato in Sovranità monetaria, Video | Lascia un commento

Prof. Marco Saba-Centro Studi Monetari- spiega il Sistema Bancario.

 

Pubblicato in Sistema bancario, Sovranità monetaria, Video | Lascia un commento

Paolo Bonacchi: SOVRANITA’ POPOLARE.

Pubblicato in Sovranità, Video | 3 commenti

PAOLO BONACCHI Il nuovo libro: “RADICI”

CopertinaRadiciLEGGI IL LIBRO: Radici 13 settembre 2015

Copertina RadiciIn Radici, la legge di natura nell’ordine sociale, l’autore indica l’universo come una federazione di “sistemi” più o meno complessi e cerca il collegamento dell’ordine sociale umano con le leggi fondamentali della natura oggi conosciute. Sostiene che nella società umana il processo di formazione della legge dovrebbe essere esclusivamente spontaneo, cooperativo e mutualistico, come il commercio, il parlare o l’intrattenere relazioni fra individui.

Prevede nel futuro la scomparsa della forma di Stato sovrano, unitario e accentrato derivato dalla teologia-politica secolarizzata e dalla continuità storica. Indica nella democrazia diretta prevalente su quella rappresentativa lo strumento giuridico che permette ai cittadini consapevoli di concorrere democraticamente a stabilire il ruolo che il governo deve avere nei confronti di ognuno, costringendo con questo maggioranza e opposizione dei rappresentanti a cooperare per il bene comune.
Invita a considerare che la natura oppone limiti invalicabili di dimensione e di numero degli individui ai sistemi sociali che crea spontaneamente. Auspica una nuova e diversa logica politica rispetto all’attuale, che sia in grado di aprire l’Era di Federazioni di piccole e medie comunità pacifiche, autogovernate e federate con altre dello stesso tipo.
Confronta due modelli di società: quello prodotto da ordinamenti accentrati (l’Italia) e quelli prodotto da sistemi federali” (la Svizzera).
Questo libro è il seguito di “Dalla società delle api alle città-stato del fùturo. Natura e ordine sociale”, Nexus 2010.

Paolo Bonacchi è nato ad Agliana (Pistoia) nel 1939. E’ stato uno dei fondatori dell’Unione federalista del Prof. G. Miglio. Ha collaborato col settimanale Terra e Vita per le tematiche relative alla tecnica ed alla legislazione apistica; ha pubblicato numerosi articoli sui temi attinenti la democrazia diretta ed il federalismo sul settimanale L’Uomo qualunque nuova edizione, diretto da Lucio Lami. È autore dei Libretti per il federalismo e l’autogoverno pubblicati dall’UNIONE per l’Autogoverno e Sovranità popolare; ha curato la presentazione e la traduzione di “Del Principio federativo” di Pierre Joseph Proudhon pubblicato nel 2000 da Asefi Terza via.
Ha pubblicato con Nexus “Dalla società delle api alle città-stato del futuro. Natura e ordine sociale”, in cui indica il federalismo come legge che la natura adotta per organizzare l’ordine di tutte le società animali che crea.

Pubblicato in PAOLO BONACCHI | Lascia un commento

Svizzera: il referendum che fa tremare le banche !

OBIETTIVI

1. In futuro solo la Banca Nazionale Svizzera (BNS) crea moneta bancaria elettronica come valuta a corso legale.
2. Le banche non possono più creare moneta bancaria propria, ma solo prestare i soldi che già esistono.
3. La nuova moneta intera viene di regola messa in circolazione tramite pagamenti esenti da debito della BNS allo Stato, ai Cantoni, o alle Cittadine e ai Cittadini.

VIDEO INTERVENTO di CARLO SIBILIA in PARLAMENTO

IL SITO: INIZIATIVA “MONETA INTERA”

di Giuseppe Maneggio

Berna, 28 dicembre

BANCA CENTRALE SVIZZERA

BANCA CENTRALE SVIZZERA

– E’ risaputo: in Svizzera il popolo può influire sull’attività governativa per il tramite di iniziative e referendum. Il Popolo è l’istanza politica suprema dello Stato. Questo principio caratterizza il sistema politico della Svizzera. Gli Svizzeri possono esprimere le loro opinioni a livello federale, cantonale e comunale: votando su questioni diverse ed eleggendo i loro rappresentanti a Palazzo federale.

Le consultazioni popolari sono molto frequenti ed è notizia recente che l’ennesimo referendum deciderà se vietare alle banche commerciali di creare denaro ex nihilo, dal nulla.

Più di 110 mila cittadini elvetici hanno difatti firmato la petizione che chiede di dare alla banca centrale la competenza esclusiva di creare denaro nel sistema finanziario.

Una campagna promossa dal movimento per il Denaro Sovrano Svizzero (Vollgeld) che nei propositi, una volta promossa a legge l’iniziativa referendaria, limiterebbe la speculazione finanziaria richiedendo alle banche private di detenere riserve per il cento per cento dei loro depositi. All’atto pratico un vero e proprio divieto della riserva frazionaria, causa di molte instabilità bancarie, ma anche capace di dopare l’economia fino a quando la crescita non diventa speculazione.

Le banche non sarebbero più in grado di creare soldi per se stesse, ma solo in grado di prestare denaro che raccolgono dai risparmiatori o da altre banche” si legge all’interno del sito dei promotori del referendum.

Per comprendere quanto sopra si deve conoscere il ruolo che le banche centrali svolgono nelle economie occidentali. Queste non controllano la creazione di moneta ex nihilo, che si verifica ogni qualvolta una banca commerciale apre una linea di credito vale a dire quando una banca concede un mutuo o un finanziamento.

La banca centrale può solo cercare di influenzare l’offerta di moneta, con i suoi strumenti di politica monetaria. Interviene quindi in modo indiretto: ovvero con un effetto ‘ritardato’ che può arrivare fuori tempo. Se dovesse passare il referendum in Svizzera la banca centrale elvetica diventerebbe la sola e unica banca a poter creare massa monetaria. Fondamentalmente, il potere di creare il denaro viene tenuto separato dal potere di decidere come utilizzarlo.

Così facendo le banche commerciali continuerebbero a gestire conti e pagamenti, e servirebbero da intermediari tra risparmiatori e credito. Ogni anno la banca centrale deciderebbe un totale di denaro nuovo da rendere disponibile per poi distribuirlo alle banche private che decideranno verso quali richiedenti dirigerlo. Questo sistema probabilmente non darebbe spinte eccessive alla crescita ma renderebbe sicuramente più stabile l’economia.

Non possiamo parlare a tutti gli effetti di vera e concreta sovranità monetaria. Il referendum svizzero non si propone di sottrarre la creazione del denaro al sistema bancario – per arrivare a ciò si dovrebbe nazionalizzare la banca centrale o in ogni caso restituire la sovranità monetaria al popolo – ma sicuramente rappresenta un grosso grimaldello che il popolo avrà per scardinare una delle più colossali truffe perpetrate ai danni dell’umanità.

Pubblicato in Sovranità monetaria | 1 commento

BANCHE + EQUITALIA=MAFIA FINANZIARIA

Pubblicato in Equitalia | Lascia un commento

Capire il Sistema monetario.

Per poter risolvere un problema, di qualunque natura esso sia, è strettamente necessario capire il meccanismo e le cause che lo hanno generato. Poi si passa a studiare e quindi a mettere in pratica le soluzioni che possono realisticamente risolvere il problema. Inutile dire che, a volte le soluzioni hanno un costo ma bisogna avere il coraggio di percorrere anche le strade più difficili e tortuose per raggiungere l’obiettivo e se non si è disposti a pagare un prezzo allora significa che, o non valgono nulla le nostre idee oppure non valiamo nulla noi.

Lucio Sanna

Pubblicato in Sovranità monetaria | Lascia un commento

L’uomo che uccise J.F. Kennedy

Pubblicato in NWO, Video | Lascia un commento

N.W.O. Controllo Globale !

VIDEO N.W.O.

di Mirco Mariucci

NWO INTERNETSiete appena tornati a casa dopo una lunga giornata di lavoro. La vostra macchina è in garage. Vi sentite stanchi. Cenate e vi rilassate sul divano davanti alla Tv. Fuori sta piovendo. Terminate così la vostra routine quotidiana: addormentandovi nel giro di qualche minuto. Bene, appartenete a quei “fortunati” che hanno ancora un lavoro. Avete una casa, ma anche un mutuo. L’attività che svolgete è totalizzante e non vi lascia tempo per vivere. In questo modo, però, potete permettervi di pagare le tasse, le rate, qualche capo d’abbigliamento alla moda e di concedervi una vacanza forzosa nei periodi di ferie. Impiegate il vostro scarso tempo libero per uscire nei centri commerciali, nei bar o per cenare nei ristoranti. Probabilmente credete in Dio e nel fatto che il libero mercato implichi la libertà dell’essere umano.

Perfetto avete una vita “normale” !

Avete mai riflettuto sul concetto di normalità? Che cosa significa essere normali? Perché le persone vivono secondo un preciso tipo di normalità e non un altro? Siete realmente voi che state scegliendo come spendere il vostro prezioso tempo? Ha senso vivere in questo modo? Rende felici gli esseri umani? La normalità non è una condizione casuale, ma è il riflesso delle esigenze del sistema nel quale un individuo sperimenta la propria esistenza.
Oggi, in particolare, in un mondo dove predomina il credo della dottrina neoliberista, risulta “normale” tutto ciò che è utile al capitale. La società in cui viviamo, con le sue regole e le sue prassi, ci appare normale perché siamo cresciuti al suo interno. Se avessimo avuto la possibilità di crescere in un’altra società, quella attuale ci sembrerebbe del tutto folle, anche se in effetti, soffermandosi a pensare, bisogna ammettere che ci apparirebbe folle perché in fondo lo è.
Oggi la maggior parte dei lavori non vengono scelti dai lavoratori, ma è il sistema che tramite un ricatto economico costringe gli individui a svolgere determinate mansioni, ed a subordinarsi nei confronti di altri esseri umani.

Continua a leggere

Pubblicato in NWO | Lascia un commento

N.W.O. IL PIANO ALLEN DULLAS.

La teoria allen dulles

Il fine è sempre lo stesso, disintegrare per dominare.
Dividere per governare.
Suggerire aberrazioni per farci capire che noi, mai potremmo essere al loro livello culturale.
E una classe ignorante, si sa, è meglio che non prenda decisioni.
Un popolo pervertito.
Costumi lascivi.
Dominazione mediatica.
Finanziaria.
Culturale.
Politica.
Economica.
Ecco a cosa mirano, a convincerci che noi, la gente, siamo paragonabili alla spazzatura, loro sono le elite, e devono gestire tutto, noi non ne saremmo in grado.
Secondo loro.
Inventano termini, neologismi che fanno comodo solo a loro, NOI dovremmo fare altrettanto, per dimostrare che la feccia del genere umano sono loro, e non noi.
Allen dulles, ha preconizzato la dominazione culturale sul popolino.
Hanno tutto, canali di informazione, denari a dismisura, possono comprare (QUASI) chiunque.
Eserciti, governi, satelliti, polizie, giornali e tv, la rete, le comunicazioni reali e virtuali, le industrie, le produzioni massive, le magistrature, hanno INVENTATO, per disgregarci, le ideologie, gli ideologismi, e le simbologie.
Hanno inventato il denaro e le banche, nuovo strumento di dominazione globale.
Strumenti di schiavizzazione.
Hanno inventato l’internazionalismo, da cui è nata la globalizzazione, roba loro anche essa.
Le multinazionali…che invenzione innaturale!
Il cinema, ah che gran strumento di condizionamento!
Attraverso di esso vengono esplicitate tutte le aberrazioni che la gente è capace di compiere, rubare, uccidere, scadere nei costumi, corrompere, la gente è capace di essere razzista, ma quando mai?
LORO rubano, e lo fanno in grande, l’italietta consegna loro 93 miliardi di euro per ricevere in prestito una moneta privata che dovrebbe essere pubblica.
LORO uccidono, anzi, loro genocidano, c’è una bella differenza.
Uccidere è limitativo per loro, loro sterminano, hanno pianificato la riduzione della popolazione mondiale a mezzo miliardo di individui.
LORO, satanisti convinti, sono lo scadimento dei costumi, loro sono la distruzione dell’etica.
LORO corrompono TUTTI i centri di potere da loro stessi istituiti.
Corrompono se stessi, che geniale invenzione!
La parola razzista la hanno inventata LORO, e ci accusano di essere razzisti noi, perchè difendiamo le nostre genti, perchè vorremmo che il percorso storico e sociale di popolazioni “arretrate” ( altro termine loro ) , si compisse nella naturalità assoluta.
Ogni popolo deve trovare da se la sua strada, non deve subire imposizioni culturali che si rivelerebbero fittizie e temporanee.
Liberare per consegnare il nostro fallace modello di società, ma che, scherziamo?
Liberare per imporre le nostre meschinità di società senza fondamenta filosofiche? 
Assurdo.
Io la chiamo prevaricazione.
Missionarismi spesso accompagnati, la storia lo conferma, da assurde pratiche di svilimento di culture. 
I barconi di disperati li hanno inventati loro, con le loro guerre per disperdere popolazioni che impedirebbero loro lo sfruttamento di territori ricchi di materie prime.
Creare problemi in africa per creare problemi in europa.
Ci informano continuamente che la gente, oltre che stupida, è anche violenta, sulle loro tv passano continuamente le aberrazioni di una mamma che ha ucciso il proprio bimbo, e restano mesi se non anni, parlando dello stesso argomento, la gente DEVE rendersi conto che in confronto a loro è merda.
LORO, invece, sono i salvatori del mondo, salvo inquinare, disboscare, stuprare culture ed etnie, plagiare e sottomettere.
Mi dispiace per voi, elite, a noi la teoria dulles CI FA UN BAFFO!.
A molti, ma non a tutti.
E ripetono come un mantra : “non ci sono soldi” , sottintendono che non ci sono soldi per la gente, i denari, strumento che dovrebbe favorire il benessere e la circolazione delle merci, usato come strumento di creazione del debito, mezzo per rendere schiavi interi popoli.
Ormai è tutto loro, persino le nostre case, i nostri figli, oh bella, ma i nostri figli appartengono a se stessi, e se la cultura e la scuola fossero diverse, essi troverebbero le motivazioni per non riconoscere la loro cultura, il loro pensiero, la loro moneta e le loro innaturalità.
Perchè il diritto universale è insito dentro di noi, non servono forzature per esplicitarlo, loro sono meccanicisti e macchinosi, le loro idee di gestione del pianeta ridicole e sostanzialmente cretine.
La naturalità vince sempre, a lungo andare.
Sta per terminare il loro dominio.
Sta per terminare il dominio di satana.
Accorpare per meglio dominare, l’europa è un esempio lampante, solo i ciechi totali, non se ne sono ancora accorti.
Democrazia di un continente, mai affermazione è stata più falsa.
Altra loro idea geniale è stata voler unire i vari popoli italici in una unica nazione, il popolo italiano NON ESISTE, esistono e si dovranno autodeterminare, molti popoli dello stivale e delle isole.
Elite, il vostro tempo sta per scadere, e ce ne accorgiamo da una lapalissiana constatazione, voi avete sempre lavorato senza l’assillo del tempo, avete pianificato le vostre miserie su tempi lunghissimi, come è che adesso vi prende la frenesia per istiuire in fretta la peggione stortura della storia, il nuovo ordine mondiale?
Avete capito che il tempo non vi basta, che non si può andare contro logica, il vostro progetto è … F A L L I T O !!!

Articolo di Mariano Abis

jolao77.blogspot.com

Pubblicato in NWO, Sovranità, Sovranità monetaria | Lascia un commento

Nino Galloni: Come hanno deindustrializzato l’Italia “

Pubblicato in Sovranità monetaria, Video | Lascia un commento

Art. 580 C.p. “Istigazione al suicidio”.

Pubblicato in Denunce, Video | Lascia un commento

Fabiuccio Maggiore: “Il Comunaggio monetario” !

Fabiuccio Maggiore

L’inganno monetario: sulla natura, sulla funzione, sul funzionamento e sulla proprietà.

Draghi Fabiuccio MaggioreRiprendendo l’affermazione di Ezra Pound“I disordini non avranno mai fine, non avremo mai una sana amministrazione della cosa pubblica, se non acquisteremo una nozione precisa e netta della natura e della funzione del denaro.” Andiamo ad analizzare in particolare l’inganno sistemico legato al mal concepimento del denaro:

  1. Inganno sulla natura: “Il denaro viene concepito come ricchezza, quando in realtà è una rappresentazione della ricchezza, non “la ricchezza”. Il denaro è una misura dei valori; una unità di conto. Non può mancare o essere insufficiente la misura che l’uomo ha introdotto in ragione dello scambio. Se sono assetato, ho sete e ho l’acqua, non posso bere per mancanza di litri (in altre parole, sarebbe assurdo non poter produrre pur avendo: le materie prime, i macchinari e gli uomini lavoratori, solamente per assenza di denaro). Il primo inganno monetario, mercifica il segno e distorce i valori modificando la ragione economica. L’economia, così facendo, si vive in ragione del denaro e non più dello scambio.”
  2. Inganno sulla funzione: “Sul falso presupposto che il denaro è ricchezza e sulla funzione di riserva di valore, ci ritroviamo ad accantonare, depositare, accumulare il denaro, togliendolo dalla circolazione. Questo modo di vivere il denaro, determina il ricco ed il povero, insieme alle sperequazioni reddituali ed ingiustizie sociali.
    Il denaro che viene tolto dalla circolazione, infatti, genera una anemia monetaria sistemica. Le parole come, invitano la mente a pensare al denaro come un liquido. Se questo viene depositato e si arresta, il fiume rimane a secco e avviene una trasformazione della materia definibile come la “solidificazione del denaro”.
    In altre parole, la falsa convinzione del denaro come merce e ricchezza da depositare e custodire, è il secondo inganno monetario che distorce la visione delle cose e inganna l’uomo che si attenziona alla misura dimenticandosi del valore.”
  3. Inganno sul funzionamento: “Il denaro, essendo un segno mercificato, viene prestato-noleggiato al pari di una merce. Addirittura, si parla di costo del denaro calcolandolo per il valore nominale e non reale della carta (il colore e la stampa equivalgono ad un costo di pochi centesimi); il cosiddetto Signoraggio bancario”. Continua a leggere
Pubblicato in Signoraggio bancario | Lascia un commento